Carrello saliscale elettrico, il prezzo è quello giusto? Ecco come valutarlo

Il carrello saliscale elettrico e il suo prezzo. Un cruccio che domina i pensieri di chi intravede in questo dispositivo uno strumento molto utile ma che, allo stesso tempo, teme di spendere molto o più del dovuto. Vale dunque la pena esplorare l’argomento e, soprattutto, presentare alcuni criteri per valutare le cifre che i produttori e i venditori sottopongono agli acquirenti.

Anche perché si fa presto a dire carrello saliscale elettrico. Le tipologie sono numerose ed è facile intuire che a questa varietà corrisponde una certa eterogeneità dei prezzi.

Guardare il prezzo del carrello saliscale elettrico dalla giusta prospettiva

Prima di fornire qualche strumento per analizzare correttamente il prezzo di un carrello saliscale elettrico è bene operare una riflessione sul rapporto tra questo dispositivo e il concetto di costo. Una riflessione che riguarda in primis il concetto di utilità.

Ebbene, il carrello saliscale elettrico è uno strumento incredibilmente utile. In alcuni casi è addirittura fondamentale, a tal punto che tutti i discorsi circa il timore di spendere troppo decadono. Quale che sia il prezzo, a meno di truffe colossali (praticamente inesistenti in questo segmento di mercato) il rapporto costi benefici pende decisamente per questi ultimi.

Il carrello saliscale elettrico è in primo luogo una risorsa per chi svolge attività da spedizioniere, ovvero consegna merci ingombranti e pesanti a casa dei clienti. Permette infatti di trasportare tali oggetti su per le scale rapidamente, senza fatica, azzerando di fatto il rischio infortunio. Non è un dettaglio di poco conto. Al di là delle questioni etiche e del dispiacere di sapere i propri dipendenti in preda a strappi ed affaticamenti muscolari, il rischio infortunio si traduce sempre in un possibile calo della produttività.

Le differenze si ravvisano non solo in confronto al trasporto manuale, ma anche all’uso del semplice carrello saliscale manuale. D’altronde, necessita di forza fisica per essere movimentato.

Il carrello saliscale elettrico è utile però anche per i privati cittadini, ovvero per chi si trova a trasportare oggetti ingombranti e pesanti su per le scale, verso la propria abitazione. Nella maggior parte dei casi, si tratta di un impegno gravoso ma una tantum, pensiamo per esempio al trasloco. Ragione per cui, il carrello saliscale elettrico si rivela essenziale, per quanto nella fattispecie sia indicato il noleggio, piuttosto che l’acquisto.

Il rapporto tra carrello saliscale e prezzo: i criteri di analisi

Dunque, quali criteri andrebbero adottati per analizzare il prezzo di un carrello saliscale elettrico? Si tratta di individuare alcune caratteristiche e di conoscere il peso che queste ultime esercitano sul prezzo. 

Il primo elemento cui prestare attenzione è la tipologia di carrello saliscale elettrico. Il carrello infatti può essere a tre ruote o cingolato. Il tre ruote è più snello, tendenzialmente meno resistente (ha un carico inferiore), più maneggevole. Il cingolato è quasi l’esatto opposto: imponente, sopporta carichi mediamente più elevati, ingombrante. Per questo motivi, se l’utilizzo è “residenziale”, ovvero comporta il passaggio su scale condominiali e quindi probabilmente strette, il tre ruote è la scelta più adeguata. Ad ogni modo, il carrello cingolato costa di più di un tre ruote. Dunque, il prezzo aumenta se il dispositivo fa parte della prima categoria, piuttosto che della seconda.

Un altro criterio da prendere in considerazione consiste nell’efficienza della batteria. Per efficienza si intende non solo la durata, ma il tempo di ricarica. In genere, una batteria ottima ha almeno 12 AH e un tempo di ricarica di meno di 8 ore. Ovviamente, carrelli che “montano” batterie efficienti costano di più (ma non di molto) rispetto a carrelli che montano batterie scarse. 

Infine, la presenza di sistemi per l’auto-bilanciamento, per la sicurezza e in generale per il miglioramento dell’esperienza d’uso. Sistemi che ovviamente fanno riferimento alle tecnologie più recenti. Per inciso, l’impatto sull’esperienza d’uso è molto importante, e riconoscibile già dal primo “giro”. Inutile specificare che i dispositivi dotati di questi sistemi costano tendenzialmente di più rispetto agli altri.

Alla luce di questi tre semplici criteri è possibile valutare il carrello saliscale elettrico e il suo prezzo. Rappresentano anche delle pratiche leve per un’analisi comparativa tra modelli, al fine di individuare il dispositivo con il miglior rapporto qualità prezzo.

Il consiglio, d’altronde, è proprio questo: non rinunciare alla massima qualità, non puntare al massimo risparmio sempre e comunque. Bensì, a buon rapporto qualità prezzo. 

About giuseppe.briganti