Carrello saliscale elettrico: guida alla scelta

Carrello saliscale elettrico: guida alla scelta

Se hai deciso di acquistare un carrello saliscale elettrico ma non sai quali parametri esaminare per compiere la scelta migliore, questo articolo ti fornirà le risposte di cui hai bisogno.

Scopriamo insieme perché acquistare questo macchinario è altamente raccomandato per la salute delle persone e quali tipologie di carrello elettrico sono le più richieste sul mercato.

Che cos’è un carrello saliscale elettrico?

Una delle tipologie di carrello elettrico più diffuse è sicuramente il saliscale elettrico, uno strumento molto potente.

Questo può essere descritto come un carrello che per funzionare sfrutta la potenza di un motore elettrico.

Chi sceglie di acquistare un carrello saliscale elettrico compie una scelta di comodità ma anche di sicurezza, in quanto molto difficilmente questo si ribalterà, come invece avviene spesso con i carrelli manuali.

Allo stesso modo non sarà necessario compiere alcuno sforzo fisico per sollevare e trasportare il carico, poiché tutto sarà gestito dal carrello elettrico.

Ovviamente trattandosi di un dispositivo elettrico necessita della presenza di una batteria, che va ricaricata periodicamente per consentire l’utilizzo del carrello saliscale elettrico.

Le tre tipologie di saliscale elettrico

Il saliscale elettrico è ideato per trasportare merci pesanti ed ingombranti ma anche persone non autosufficienti e molto limitate nei movimenti, che quindi necessitano di assistenza per svolgere azioni di routine quotidiana.

È importante sapere che, in base all’uso che se ne intende fare, è possibile optare per diverse tipologie di carrello elettrico.

Uno dei dispositivi più richiesti è il carrello elettrico cingolato, adatto per il trasporto di persone e anche di oggetti.

Questa tipologia prevede la distribuzione del peso in maniera uniforme e controllata, consentendo così di trasportare carichi molto elevati.

Il saliscale elettrico con le ruote invece, è meno costoso e ha delle dimensioni più contenute rispetto al primo modello, elemento essenziale che ne favorisce l’uso anche in luoghi dalle dimensioni ridotte e scale strette.

Questo strumento richiede l’attenta sorveglianza da parte dell’operatore che lo guida, in quanto il carico va bilanciato e non si può trasportare un peso superiore ai 100 kg.

Da non sottovalutare anche il saliscale elettrico a pistone, che sfrutta la presenza di un dispositivo che consente di orientare l’apparecchio nella direzione desiderata, permettendo la reclinazione dello stesso.

Esistono inoltre delle varianti particolari studiate appositamente per il trasporto delle persone disabili: alcune di queste permettono di sollevare anche la carrozzina, mentre altre sono ideate per sostenere solamente il peso della persona.

Alcuni modelli di recente invenzione sono stati progettati in modo che sia possibile regolare la velocità del carrello saliscale elettrico durante le operazioni di salita e di discesa.

Come hai potuto constatare tu stesso leggendo questo articolo, le possibilità tra le quali scegliere sono davvero molte. 

L’evoluzione tecnologica sta facendo comunque il suo corso. Nuovi modelli e nuove tecnologie faranno il proprio esordio a breve. Tra questi spicca Fido Mate 35, l’innovativo carrello saliscale di Fido Srl. E’ ancora in progettazione, ma già promette di riunire in un unico dispositivo le funzionalità e le potenzialità degli altri modelli. Accedi a questa pagina per saperne di più e rimanere aggiornato sul progetto.

Lascia un commento