Incidenti Domestici: dati allarmanti e soluzioni!

In Italia ogni anno 8000 persone perdono la vita a causa di un incidente domestico, al quinto posto tra le cause di morte prevedibile.

incidenti-domesticiSono i bambini sotto i 6 anni e gli anziani i soggetti che subiscono solitamente le conseguenze più gravi o che perdono la vita. La maggior parte degli incidenti mortali o invalidanti sono prevedibili ed evitabili. Come? Adottando dei comportamenti, degli accorgimenti prudenti e modificando gli ambienti di vita.

A questo scopo serve il piano Regionale della Prevenzione 2014-2018 del Veneto, nell’ambito del programma di Prevenzione degli Incidenti Domestici che ha previsto un percorso di sensibilizzazione degli anziani e per chi se ne prende cura dal titolo “Argento Attivo”.

L’assessore alla Sanità e alla Programmazione socio-sanitaria della Regione Veneto Luca Coletto riporta questi dati “ Gli incidenti domestici sono migliaia ogni anno e provocano moltissime patologie da trauma che purtroppo portano gli anziani ad un grave decadimento. Da qui l’importanza di questa campagna, che ha un’organizzazione capillare grazie all’adesione di oltre 1200 farmacie in tutta la Regione. Secondi dati Istat in Italia ci sono circa 3.500.000 infortuni all’anno con un incremento nell’ultimo decennio pari al 20%:l’incidente più frequente è la caduta (con percentuali da l 40 al 45%), seguiti da urti (in media 17%) e tagli (in media 16%). A fronte di questi dati la difficoltà sta nel convincere la gente che la casa “non” è un luogo sicuro”.

Purtroppo, solitamente, sono gli anziani le vittime più colpite dagli infortuni dato il lungo tempo che passano tra le mura domestiche. I dati Istat riferiscono che il 40-50% degli anziani che vivono soli cade una volta l’anno. Circa il 70% della cadute si verifica nelle prime ore del mattino o della sera; in particolare cadono e si fratturano più frequentemente le donne degli uomini.

In Veneto, i dati raccolti raccontano che il 50% dei ricoveri a causa di un incidente domestico (circa 7000 l’anno) riguardano anziani al di sopra dei 75 anni.

La conoscenza e l’informazione sono gli strumenti più importanti per diffondere una cultura della sicurezza e della prevenzione alla caduta.

Una possibile soluzione: Fido, il carrello saliscale

Per evitare sforzi e movimenti rischiosi, una valida soluzione in casa è l’utilizzo di un carrello saliscale elettrico che sale e scende le scale in modo automatico.

L’unico carrello saliscale elettrico presente sul mercato si chiama Fido Saliscale: per mezzo di cingoli, azionati elettricamente, sale e scende le scale senza far fare all’individuo alcun sforzo e operando in totale sicurezza.

Fido Saliscale ha una portata massima di 35 kg, è leggero e maneggevole, personalizzabile nella fantasia e può essere arricchito con diversi accessori come la borsa portaspesa (disponibile nei colori blu, nero e grigio), la cesta portalegna, la cassetta degli attrezzi, il supporto per valigie.

Fido Saliscale è un prodotto brevettato Mario e marchiato CE, acquistabile direttamente nello shop on-line  o nei migliori negozi di casalinghi d’Italia.

Lascia un commento