Noleggio carrello saliscale elettrico vs acquisto: la scelta migliore

Noleggio carrello saliscale elettrico o acquisto? E’ una domanda che molti si pongono e che ha chiare implicazioni economiche. Non sempre è facile scegliere, dunque meglio mettere le cose in chiaro e riportare i casi in cui un’alternativa è preferibile all’altra. 

Lo faremo qui, e coglieremo fornire una panoramica del carrello saliscale elettrico in quanto strumento.

A cosa serve il saliscale

Vi è una certa confusione circa il saliscale. Spesso viene confuso con il montascale e dunque considerato come uno strumento per trasportare le persone da un piano all’altro, per far sì che chi soffre di problemi di mobilità possa fare a meno delle scale. In realtà, pur avendo dei punti in comune, sono dispositivi diversi.

Il saliscale non è pensato propriamente ed esclusivamente per il trasporto delle persone, ma per il trasporto di oggetti più o meno pesanti. Sale effettivamente le scale, proprio come farebbe un robottino, gradino come gradino. Ciò vale soprattutto per i modelli elettrici, che sono per l’appunto automatizzati. 

Il montascale,  invece, altro non è che una poltroncina (o una pedana, nella variante del servoscala) collegata a un binario che scorre accanto alle scale. La persona si siede sul montascale e questo entra in azione, raggiungendo il piano desiderato.

Alcuni saliscale, sia chiaro, sono attrezzati anche per il trasporto delle carrozzine, ma il meccanismo non cambia. Il loro utilizzo, dunque, si concentra soprattutto nell’ambito delle consegne, delle spedizioni, dei traslochi, del trasporto di materiali pesanti o di uso comune. Ultimamente, per esempio, hanno esordito nel mercato molti saliscale pensati appositamente per il trasporto della spesa. 

Quando è meglio acquistare un saliscale

Quando al noleggio del carrello saliscale elettrico è preferibile l’acquisto? Il dubbio coinvolge soprattutto coloro che sono in procinto di vendere oggetti di un certo ingombro e che pensano di curare più o meno saltuariamente anche la spedizione.  

La risposta, in realtà, non è difficile… Ma duplice.

E’ bene acquistare direttamente un saliscale elettrico quando si presuppone un utilizzo intensivo, massiccio e frequente. Se la spedizione e il trasporto riguarda attività continuative, non legate a una situazione specifica, l’acquisto è sempre meglio del noleggio.

Allo stesso modo, è sempre bene acquistare un carrello quando il trasporto riguarda merci pesanti, che richiedono un surplus di forza fisica e di personale per essere recapitate al piano desiderato. Certo, persino mobile ingombrante può essere trasportato a mano su per le scale, se all’operazione si dedicano più persone. E’ comunque rischioso, dal momento che l’oggetto potrebbe cadere, cagionando e/o subendo dei danni. Senza contare  il rischio infortunio, tutt’altro che teorico quando si parla di trasporti.

Quando è più indicato il noleggio del saliscale elettrico

Per contro, sono intuibili i casi in cui il noleggio del carrello saliscale elettrico è preferibile all’acquisto. Il noleggio, nello specifico, è indicato per…

Il venditore/spedizioniere che di norma non deve trasportare oggetti ingombranti, ma è chiamato a farlo in occasione di un’attività specifica e circoscritta nel tempo, di carattere estemporaneo.

I privati cittadini che, magari per un trasloco, sono costretti a trasportare mobili, elettrodomestici, oggetti pesanti a un piano superiore. 

In questi casi, e soprattutto nel secondo, l’acquisto sarebbe una spesa esagerata e sostanzialmente inutile.

Vale la pena fornire qualche coordinata circa i costi. Anche perché la questione è complessa e le cifre parecchio variabile. Un saliscale elettrico di portata minima e di tecnologia basilare, potrebbe costare meno di 1000 euro. Un saliscale elettrico “professionale” e adatto agli oggetti più ingombranti, viaggia sulle parecchie migliaia.

Per quanto concerne invece il noleggio, è complesso parlare di cifre in quanto dipende dalle esigenze, dal modello e soprattutto dalla durata del noleggio. Chiaramente, si parla sempre di cifre più basse. 

Lascia un commento